Questa notizia è stata letta 305 volte

Siamo felici per la vittoria dell’Argentina ai Mondiali di calcio.

Moltissimi cittadini di Cinquefrondi vivono in Argentina con le loro famiglie, a quel popolo siamo legati in modo straordinario. Laggiù dall’altra parte del mondo c’è un’altra Cinquefrondi, per numero di persone e per usanze di vita e di socialità, come ci ha raccontato qualche giorno fa in un’intervista l’ex calciatore Michele Manferoce (https://www.cinquefrondineltempo.it/michele-manferoce-il-calciatore-artista-che-scampo-2-squalifiche-a-vita-e-copio-san-michele/ ).

Perfino i colori della squadra di calcio Cinquefrondese sono bianco e celeste, come quelli della Nazionale di Messi. E non è un caso: novanta anni fa, quando in paese si cominciava a giocare al pallone, ma non c’erano soldi per acquistare le magliette, furono alcuni emigrati che avevano fatto fortuna a Buenos Aires a regalare una divisa completa alla nascente squadra cittadina. Quegli emigati, per rispetto del Paese che li ospitava, scelsero una maglietta con i colori della Nazionale argentina, appunto biancoceleste. Ancora oggi la Cinquefrondese gioca in biancoceleste.

Ma non è solo calcio, ci sono i legami di sangue, fortissimi: molte famiglie cinquefrondesi hanno nonni, zie, cugini, cognati, fratelli e sorelle, qualche genitore, dall’altra parte del mondo. Si veda la bellissima storia di Eduardo Tropeano, che abbiamo raccontato in questo sito (https://www.cinquefrondineltempo.it/vita-di-emigranti-eduardo-tropeano-racconta-la-commovente-storia-della-sua-famiglia/). Queste persone parlano il nostro stesso dialetto, magari un pò antiquato; pregano in una chiesa dedicata a san Michele, e la statua gliel’ha costruita Michele Manferoce anni fa, copia di quella autentica che si trova nella chiesa matrice, e il sindaco Raffaele Manferoce e l’Amministrazione comunale la regalarono alla comunità cinquefrondese di Baires, e fu festa grande, con lacrime e commozione.

Diciamo la verità, mondiali a parte, siamo un pò argentini anche noi. Dunque viva l’Argentina campione del mondo. E’ come se avessimo vinto un pò anche noi.

 

 

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina.